La dipendenza patologica dai libri

Neurom: sei in uno di quei periodi in cui stai chino sui libri o apri il tuo kindle e non parli più. Autostoppista: non posso farne a meno. È difficile da descrivere. Neurom: di che si tratta? Autostoppista: una classica dipendenza patologica dal libro. Sono passato dalla dipendenza alla tolleranza all’assuefazione. Da manuale. Neurom: come […]

Share

Michelangelo e la paranoia

“Quando Lazlo Toth colpì la Pietà di Michelangelo pensai subito che ciò che lo aveva guidato era la volontà di essere come Michelangelo, di poter distruggere quel che l’altro aveva creato. Un transfert, quindi. Ciò che non si può creare, si può distruggere; ma la tensione, la condizione psicologica, l’esaltazione rimangono le stesse. D’altra parte, […]

Share

Un ultimo abbraccio

Mama ha 59 anni, è malata, rifiuta di mangiare ed è debole. E’ una femmina di scimpanzè che ho già conosciuto. Tanti anni fa lessi molte pagine dedicate proprio a lei, alla sua personalità e al ruolo gerarchico nel gruppo con cui viveva in un libro molto bello dell’etologo Franz de Waal. Qualche giorno fa […]

Share

La droga dei pensieri

  Quando ho aiutato mio figlio ad unire i puntini numerati seguendo l’ordine crescente mi sono detto: il cervello ha bisogno di chimica per funzionare, la mente ha bisogno di pensieri. La mente si droga di pensieri. L’uomo non si accontenta di garantirsi la sopravvivenza adattandosi all’ambiente e generando una prole riproducibile, l’uomo vuole anche […]

Share

Attenzione all’Illuminazione

Attenzione alla trappola dell’illuminazione che ti illumina come una rivelazione speciale quando leggi un libro “non convenzionale”. Parlo di quei libri che sbaragliano la concorrenza perchè svelano con eccezionale semplicità, spregiudicata prospettiva e fondatezza il funzionamento di una categoria di fenomeni dei quali prima si avevano solo molteplici idee, poco verificate e non definitive. Questo accade sia per i libri […]

Share